cbd una cura naturale contro l'artrite

Il CBD può curare l’artrite?

Il CBD è stato collegato al miglioramento di una serie di condizioni, tra cui affrontare il dolore cronico associato a una condizione debilitante, l’artrite. L’artrite è una condizione comune a tutta la popolazione che causa dolore e infiammazione in un’articolazione. Non esiste una cura per questa condizione, ma ci sono modi in cui può essere trattata e gestita convenzionalmente, compresi i farmaci, l’esercizio e la fisioterapia.

Per molti che soffrono di artrite quando si sviluppa, o per coloro che non vogliono gli effetti collaterali dei farmaci tradizionali, esplorare i rimedi naturali è a volte l’unica opzione. Una di queste alternative naturali per gestire il dolore dell’artrite è il CBD. Esploriamo l’uso di prodotti CBD per il dolore da artrite, i legami tra i due e se può potenzialmente aiutare nella gestione del dolore.

Cos’è il CBD?

CBD è l’abbreviazione di cannabidiolo, un composto attivo presente nella pianta della cannabis. Il CBD nella maggior parte dei prodotti CBD nel Regno Unito è estratto dalla canapa, una varietà di cannabis che ha solo piccole tracce di THC, il composto attivo che fa sballare le persone. I prodotti CBD sono legali da assumere nel Regno Unito.

Il CBD può potenzialmente aiutare il dolore dell’artrite?

Ci sono stati alcuni studi che suggeriscono che il CBD potrebbe aiutare il dolore da artrite. Tuttavia, fino ad oggi i principali studi hanno evidenziato la risposta anti infiammatoria e di sollievo dal dolore del CBD negli animali.

Uno deglistudi più grandi ha esaminato gli effetti sulla salute della cannabis e del CBD, concludendo che era un trattamento efficace negli adulti per il dolore cronico, anche se non ci sono ancora rapporti definitivi su questi risultati perché non sono stati fatti abbastanza studi per sostenere questo legame.

Studi a parte, ci sono centinaia di testimonianze e affermazioni di membri del pubblico che hanno usato il CBD come rimedio naturale per il dolore da artrite. Aneddoticamente, alcune persone, ma non tutte, hanno riportato un notevole sollievo dal dolore e un miglioramento del sonno grazie all’assunzione di CBD.

Dosaggio del CBD per l’artrite reumatoide

Non ci sono raccomandazioni cliniche su quanto CBD si dovrebbe prendere al giorno per l’artrite a causa della quantità limitata di studi. Tuttavia, quando si inizia il CBD per la prima volta ci si dovrebbe limitare a pochi milligrammi al giorno per assicurarsi che reagisca bene con il proprio corpo. Poi aumenta lentamente il dosaggio nel tempo, ma non superare il dosaggio massimo raccomandato sul prodotto.

È meglio iniziare a prendere il CBD per via sublinguale con l’olio di CBD, mettendo alcune gocce sotto la lingua. Questo è uno dei modi più veloci per consumare il CBD, perché viene assorbito direttamente nel flusso sanguigno e bypassa il sistema digestivo. Tuttavia, ci sono molti altri modi per assumere il CBD, tra cui fumarlo, prendere capsule, mangiarlo e persino berlo nel tè.

Anche se non ci sono abbastanza studi per dimostrare il legame tra l’assunzione di CBD e il trattamento del dolore associato all’artrite, ci sono alcuni primi studi promettenti e aneddoti di persone che soffrono di artrite che stanno raccogliendo i benefici dell’assunzione di CBD per la gestione del dolore cronico. Consultare sempre un professionista medico prima di iniziare il CBD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *